Cerca nel blog

Discussioni

Se avete voglia di parlare di qualcosa, ti condividere qualche link, di comunicare o di cazzeggiare  semplicemente con me o con qualcun altro che visita il blog, questo è il vostro spazio.


62 commenti :

  1. Ciao Lo', sono stellina....
    a me dispiace molto dover fare questo uso improprio di questo blog, pero' chiedendo scusa a Jan ti lascio scritto qualcosa..... Ho letto un po' la chat ieri e ho visto che vi chiedete chi e' che sta li' a spiare senza intervenire, pensavate fossi io che non riuscivo a scrivere.... La prima volta sono entrata in chat ieri, quindi nei momenti precedenti non ero io.... Ma io un'idea ce l'ho.......
    Ti avevo scritto Lo', che Sam non avrebbe mai ammesso di aver cancellato i miei commenti e...... subito dopo aver espresso qua questo mio pensiero, come x incanto Sam ha ammesso di averlo fatto...... ;-)).........
    Solo che lui dice di aver cancellato gli ENNESIMI miei messaggi..... Ma manco x niente, quelli erano proprio i messaggi in cui lo mettevo con le spalle al muro, in cui gli spiegavo passo passo come lui avesse giocato sull'equivoco, come raffaR si fosse prese delle scuse che proprio non le spettavano e come tutti gli altri Ponzio Pilato si fossero voltati dall'altra parte... E ho anche molto chiaramente spiegato come Sam avesse travisato le mie parole sulle gattamorte..... Se lui nelle mie parole ha ravvisato l'immagine di raffa e' probabilm xche' egli stesso la vede come una probabile gattamorta..... Io non ho certo mai fatto nessun accenno a lei.....
    Ma sai cos'e' Lo'? Ho notato un certo indispettimento di Sam da quando io scrissi una mia opinione in cui dicevo che se una donna si mette a fare la svampita con il mio compagno, io non sto certo a guardare quello che fa lei, ma sto a vedere la reazione del mio compagno, e' lui che mi deve rispetto, non lei..... invece raffar disse che sua madre aveva mollato una sberla a una xche' parlava con suo marito...... Io, insomma, diedi un'opinione idversa da quella di raffa...... Sam rispose un po' impermalosito, almeno io ebbi questa impressione, la mia opinione gli deve esser sembrata come una critica nei confronti di raffar...... Ma al mondo ognuno agisce e reagisce come meglio crede...... RaffaR e' una donna molto simpatica e ironica, io non ho proprio nulla contro di lei, anzi quasi quasi nel mio non essere perfetta invidio BONARIAMENTE la sua "perfezione"......
    A questo punto Lo' quell'ambiente non mi sembra piu' casa mia.... Tutti pronti a saltare sul carro del vincitore, abbandonando "quella che dissente".... A parte te naturalmente cara la nostra Lo'...... Sei davvero una bella persona e hai capito tanto di me e di questa situazione... Commovente quando dici "sam era li' a difendere a spada tratta Raffa e non si accorgeva di quanto feriva Stellina ..."...... Sei un tesoro Lo'........... E vogliamo precisare che nessuno aveva offeso Raffa, se non lo stesso Sam che ravvisava in lei la figura della gattamorta da me descritta.......
    Sam ci tiene a dire che mi ha fatto le sue scuse...... ma chissenefrega.... a me non servono le scuse, serviva un comportamento diverso.... tant'e' che non ce l'ho con lui..... E' solo che x me non e' piu' Sam.... e ripeto, non per i modi, quanto x i concetti..... Probabilmente avevo travisato..... Uno che butta alle ortiche x qualcosa (che non si e' ancora capito cosa, per di piu'!) non puo' essere il sam che pensavo io......
    Mi fa piacere leggere che hai coinvolto gli altri del tuo gruppo, ho visto che voi ci siete a tarda notte ma io in quel momento ho solo il cellulare che non mi permette di vedere la chat e non posso dialogare con voi...
    Mi fa piacere sentire la tua opinione Lo'..... Ti abbraccio..
    Stella Stellina
    P.S.
    Ancora scusa Jan e anche agli altri...

    RispondiElimina
  2. Ciao S.Stellina,nn immagini che piacere immenso poterti leggere e di questo nn smetterò mai abbastanza di ringraziare Jan,nn preoccuparti questa pagina Jan l'ha messa proprio x chi vuole dialogare di argomenti nn attinenti al blog( a proposito..nn x fargli pubblicità,ma hai letto l'ultimo post?ci terrei molto, se ti va sapere la tua opinione a tale proposito:)
    Sai Stella...io fin dall'inizio ho capito che nn vi stavate capendo o meglio ancora che Sam nn ti avesse capita,si è sentito ferito(secondo me)nn x Raffaella,dopo ha capito che aveva frainteso ma x un altro motivo ed è quando ha dedotto da un tuo commento che tu gli avessi dato del "poco di buono",xchè vedi,dire che lui si sarebbe fatto fregare da una gatta morta equivaleva a mandare a monte una famiglia e lui nn è così.
    Lo so Stella che tu nn pensavi questo ma Sam è questo che aveva capito e stava male,xchè x lui è importante e pure molto la tua opinione.
    Si Stella ho coinvolto il mio gruppo:) ragazzi straordinari anzi SUPER e ti dirò il loro parere maschile al quale io do molta importanza,loro dicono che si sta dando troppa importanza ad un equivoco e come dice capa..bisogna metterci una pietra sopra a questa storia,continuare a parlarne facendone l'autopsia nn porterà da nessuna parte.
    Ascolta Stella le parole pesanti e le incomprensioni ci sono state e abbiamo sofferto tutti e con tutti intendo anche Sam(che ha chiesto scusa),vedi c'è una frase molto bella nella bibbia che dice:c'è il tempo x parlare e il tempo x tacere..Stella pensiamo solo a quello che di positivo ha fatto una persona e Sam x te era sempre presente. Voltiamo pagina?che ne dici amica mia?:)
    Vedi i "maggiori"chiarimenti nn devono x forza essere fatti al momento,tu hai sempre stimato Sam,nn ti sei sbagliata e lo sai anche tu,sei solo arrabbiata ma soprattutto delusa,pensa a quanto lui sia stato presente x te,dimostrandolo se pur nel suo piccolo,è un brav'uomo,con i suoi difetti..ma pur sempre un brav'uomo.Stella la mia opinione è che nn devi mollare,fai vedere chi è Stella Stellina,di certo nn una che va via con la coda tra le gambe,fai vedere che sei superiore come donna a questi fraintendimenti e che metti le cose positive come l'amicizia e nn la rabbia al primo posto.
    X me sei una persona speciale xchè come dissi ad Ypsilon,sei tosta ma buona:)))))))))))
    Ciao amicona mia
    nn permetterti di allontanarti,altrimenti nn ti farò assaggiare la peperonata(ricordi)?
    LO:)


    RispondiElimina
  3. Ciao Lo'......
    uffissima.... !!!! Avevo scritto un commento ma ho dovuto chiudere, pensavo di aver copiato e invece no..... cerchero' di ricominciare da capo....
    Ti dicevo, io in quel blog non mi sento piu' a mio agio.... Ho visto tutte quelle persone voltarsi indifferentemente dall'altra parte, tranne te cara Lo'.... E io avrei agito esattamente come te, non mi sarei fatta zittire ..... E poi il fatto che Sam non abbia pubblicato quel che ho scritto mi ha lasciato basita... Non c'era nessuna parolaccia, era solo la mia spiegazione, scomoda forse, ma logica e coerente.... Non mi sentirei piu' libera di scrivere quel che voglio, sapendo di dover passare sotto una censura.... Mi viene da pensare alle volte in cui Sam ha detto di non aver potuto pubblicare alcuni commenti xche' pieni di insulti e parolacce...... Chissa' se era proprio cosi' o forse era solo qualcuno che la pensava diversamente da lui o che l'ha messo spalle al muro, esattamente come me con i miei commenti che lui non ha pubblicato....
    Non mi sento piu' a casa mia e tra persone "conosciute"..... Io non me ne sono andata affatto con la coda tra le gambe, c'e' un commento in cui Sam dice che il suo blog e' aperto a TUTTI, e il riferimento a me e' evidente.... Ma come faccio a tornare la' indifferentemente? Con chi potrei scherzare e ironizzare come una volta? Non mi viene da essere la stessa con persone che mi hanno deluso, tradito e con chi ha favorito la rottura, anche semplicemente con l'indifferenza....... E' strano che sam non si accorga di questo... Non ho rimpianti, non ce l'ho affatto con Sam, e' che si e' spezzato qualcosa.... E' come quando devi x forza rincontrare qualcuno con cui c'e' stato un diverbio, anche piccolo..... se puoi lo eviti...... Non riuscirei a scrivere commenti attenendomi all'argomento del post senza interagire con Sam o con gli altri e neanche avrebbe senso sinceramente, preferisco agire cosi'...... Mi meraviglia che Sam non si accorga della stranezza nel comportamento degli altri e che favorisca alcuni riferimenti "malignetti" di alcuni commenti..... Mi sa che avevo preso proprio una cantonata ... ma vabbe', puo' capitare......Da parte mia ritengo di non poter agire diversamente, non mi va di fingere che sia tutto come prima, non ci riuscirei e soprattutto non ne ho voglia...... Non e' stupido orgoglio, e' aver capito come stanno effettivamente le cose...
    Sai Lo', non e' come dici tu, Sam non si e' offeso xche' io gli ho dato del tontolone che casca nella rete della gattamorta, lui mi ha accusato addirittura di PREMEDITAZIONE nell'aver suggerito l'argomento del post...... E mi accusa di aver accusato raffa di essere una gattamorta..... Ma chi l'ha mai detto?? Semmai lui ha ammesso di pensarlo visto che ravvisa raffa nella mia descrizione di gattamorta..... Cioe' .....,cosa piu' assurda non esiste !!!!!
    Ho letto i commenti dei "tuoi ragazzi" qua, che mi invitano a continuare a scrivere da Sam, credo proprio di non poter seguire il consiglio.... Non ce la posso fa' ............
    Invece andro' a rileggermi il post scritto da Jan sulla manifestazione con le scarpette rosse...... E cosa di questi giorni il "fattaccio" di massimo di cataldo, pare accusato ingiustamente di maltrattamenti dalla sua compagna.... La sera che lei dichiara essere quella del pestaggio in realta' lei e' stata fotografata ad una festa......

    Buona serata Lo', e a tutti gli altri.... Mi dispiace non poter essere qua in chat la sera.....
    Stella Stellina
    P.S.
    Lo', non prendertela troppo..... Io riguardo all'accaduto sono amareggiata ma serena...... Non si tratta ne' di orgoglio ne' di arroganza.... e' solo delusione...

    RispondiElimina
  4. Stella Stellina spero che tu abbia attentamente letto la risposta di Sam.
    Credo che nn ci siano + argomenti x rimanere distanti dal suo blog,è vero sei stata ferita e delusa ma,dal commento di Sam traspare al 100 % tutta la sua tristezza e anche se in alcuni punti nn ti senti ancora capita da lui,credo che la sua mano che afferra la tua sia molto evidente,questo comportamento Stella è di un uomo umile e che soprattutto ci tiene a te.
    Ora x favore,basta,tutto dipende da te,x favore Stella anche a te chiedo quello che ho chiesto a Sam,ossia di anteporre "quel" sentimento alla ragione(come lui ha fatto).
    Nn facciamo l'errore che spesso si fa anche nella realtà,ossia di pensare a noi stesse,dimostriamolo,ora è il momento.
    Ti aspetto nel suo blog..ti prego.
    Ti vogliamo bene!
    LO

    RispondiElimina
  5. Cara la "nostra" LO', avevo io interpretato male...... pensavo tu avessi veramente capito....... Io non ho stupido orgoglio, non penso che Sam non sia umile, e non ce l'ho AFFATTO con lui............. E' che ho capito che l'ipinione che avevo di lui non corrisponde alla realta'.... tutto qui..... Come vedi insiste a dire che io ho fatto "insinuazioni" nei miei commenti..... e io insisto a dire che se ha ravvisato raffa nella mia descrizione di come e' in generale una gattamorta, e' xche' ce la vede lui..... io il nome di raffa non l'ho fatto mai e neanche la conosco x poter fare insinuazioni sul suo modo di essere...............La annovero certo tra i Ponzio Pilato che si son voltati dall'altra parte, quelli che NON si son comportati come te (diranno che e' x rispetto di Sam, invece e' semplicemente stile di vita diverso dal tuo)....... Per indifferenza, convenienza, comodo, questo non lo so .... So che tu sei stata adorabile...... Ora pero' vorrei capissi bene i motivi delle mie scelte..... Io li' non sono a casa mia.... Tra chi mi ha equivocato (???), chi mi ha criticato e non ultimo chi mi ha ignorato....... Ma ribadisco e con convinzione che non ce l'ho affatto con Sam....... Non e' vero che lui abbia chiarito personalmente con me, l'avete ben visto tutti, ma non e' certo questo che mi ha portato ad andare via.... Mi stupisce che tu sia contenta della sua risposta, mi avevi detto delle cose x cui pensavo che tu ti fossi davvero resa conto dell'accaduto e su che effetto il tutto abbia avuto su di me........ Sai cosa dovrebbe farti capire? Ricordi quando alle prime battute di Sam tu gli scrivesti "Oh Sam, ma che stai dicendo? Stai parlando di Stella eh?!" Come se solo il mio nome bastasse a fugare ogni dubbio............ E cosi' era infatti....
    Ma adesso voi tutti pensate che con le scuse debba andare tutto a posto, io me ne frego delle scuse, non sono mai stata cosi' stupida nella mia vita e non sarei stata certo li' ad aspettare le scuse di Sam (quelle scuse x di piu' son finte xche' lui continua ad avere il suo pensiero)
    Be' quell'ambiente non e' piu' il mio ambiente, la questione ora non e' piu' solo con Sam.... La vita ci presenta delle scelte, sia io che Sam abbiamo fatto le nostre.....
    Ora pero' Lo', te lo dico con il solito tono della sorella maggiore, la vita' e' fuori dai blog..............Ti ricordi i commenti dei "tuoi ragazzi qui"? A volte le persone nei blog addirittura inventano, storie, personaggi, acconut ..... Trovano modi x dire o FAR SAPERE cose che VOGLIONO far sapere (;-))
    Credo sia il caso di non parlarne piu'..... E non prendertela, ti ripeto io sono solo amareggiata, soprattutto per chi fa finta di non capire
    E se sapessi scegliere con furbizia...... GATTAMORTA TUTTA LA VITA, ci si guadagna sempre!!!!!!! O almeno cosi' e' all'apparenza o cosi' pensano loro.......

    Ti abbraccio forte forte te e i tuoi piccoli
    Stella Stellina
    P.S.
    Grazie ancora Jan

    RispondiElimina
  6. Stella lì, ci sono anche io e Noorm che sono sicura senza sbandierarlo ai 4 venti ti ha difesa.
    lascia perdere gli altri...dici che nn ce l'hai con Sam e allora?ognuno avrà agito secondo il suo metro,che ti frega,stai ingigantendo stella..credimi.
    nn è facile capirsi in un blog,ma il fatto che io nn ti mollo..nn ti dice nulla?anche se nn ti capissi al 100%,io nn ti mollo,xchè ci tengo a te e così Sam,anche se pensa di risolvere la questione nel modo che tu nn reputi giusto..lui continua a dirti che ti vuole bene.
    Stella io vedo del buono in te e in sam e degli altri nn m'interessa,ti prego stella,rileggiti quei commenti che sam ti scriveva quando era preoccupato x te,nn faceva altro che chiedere di te..nn conta + questo?
    io stella nn voglio perdere i contatti con te,qualsiasi decisione tu prenda io la rispetterò,ma ti prego ritorna a chiarirti.
    Mi mancheresti troppo in quel blog,nn immagini quanto.
    LO

    RispondiElimina
  7. Che tesoro sei Lo', pero' ascolta quando ti dico che la vita e' furoi dai blog......
    Lasciamo stare le cose cosi'....... poi magari si sistemano da sole.....
    Tu sii' sempre orgogliosa di quel che sei, della tua passionalita', senso di giustizia, ingenuita' e fiducia negli altri....... Sei una persona splendida.

    Stella Stellina

    RispondiElimina
  8. Per dovere di verita' devo dire che mi sbagliavo quando ho scritto che Sam aveva detto una cosa sbagliata dicendo che "aveva chiarito personalmente con me".... Mi sbagliavo io, lui l'aveva fatto....
    Lo' stai serena ...
    Stella Stellina

    RispondiElimina
  9. stella stellina..come va?
    LO

    RispondiElimina
  10. LO, ti vergogni di commentare l'ultimo post?

    8 motivi per non aumentare le dimensioni del pene

    Eddai, dagli un'occhiata... :P
    Fa ridere, fidati ;)

    RispondiElimina
  11. Mi scusi signor Jan...io nn mi vergogno,io mi fido,è solo che ....nn capisco...ma .....dov'è che dovrei dare un'occhiata x ridere??????????????:)))))))))))))))))

    LO ;P

    RispondiElimina
  12. Credo che il mio messaggio sia stato chiaro, signorina Lorella.

    Lo so cosa intende, ma non è quella a doverla far ridere...

    Legga pure il post e capirà.

    Jan

    RispondiElimina
  13. Lo', sto bene non preoccuparti...... Io e Sam stiamo pian piano chiarendo le cose..
    .............. Tu sei il tesoro di sempre, stai serena....

    Stella Stellina
    P.S.
    Jan, c'era bisogno di scriverci un post?????? Sai qual'e' la cosa divertente? Che tutti avete detto " ma no, le dimensioni non contano, scriviamo qui x tranquillizzare chi crede di avere un problema..... " ..... Pero' la prima cosa che avete detto tutti e' stata "non e' x vantarmi ma le mie dimensioni sono superiori alla media..... ".............
    Con simpatia
    Stella Stellina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che a qualcuno piace di più leggere i commenti e non il post.

      Eh sì, quando qualcosa ti interessa, scrivere un post è la cosa migliore che puoi fare.

      Chiariamoci, personalmente non mi vanto. Non so dove tu l'abbia letto... vantarsi è diverso dal condividere qualcosa.

      Un'altra cosa, mai detto che le dimensioni non contano. Dico che conta di più l'erezione, non la dimensione. Ho anche detto che a volte è dannoso prendere scelte come gli interventi, le pillole, ecc... che spesso e purtroppo sono inutili:
      - fai l'interventi, perdi l'erezione;
      - ci metti del grasso dentro, si assorbe e dopo bisogna rifare l'intervento;
      - gli esercizi da come ho capito sono pericolosi.

      p.s. La simpatia, spero sia vera

      Elimina
  14. ciao stella,grazie di essere passata,sono felice che tu e Sam possiate risolvere il tutto in maniera anche privata.
    vi auguro di farlo presto.
    LO

    RispondiElimina
  15. LO, essere subordinati ad un donna significa solo puntare al suicidio o al masochismo: siete talmente instabili emotivamente che non sarebbe facile per colui che decide di sottomettersi a voi farlo, salvo che non sia un effeminato, ovviamente. L'UOMO al contrario è un essere fisiologicamente più semplice e quindi più stabile e anche non di poca considerazione, più onesto intellettualmente, quindi certamente e logicamente più adatto a fissare quelle regole funzionali utili alla società affinchè sia più giusta e non si dissolva nel nulla; quindi anche di una potenziale famiglia. Come vede vi sono delle spiegazioni più che logiche che portano a preferire l'UOMO come capofamiglia, piuttosto che una donna. Inoltre deve sapere che non esiste la parità in natura: esiste chi comanda e chi ubbidisce, punto! La differenza sta solo nella definizione se vuole, in quanto dove comanda la donna, si parla di "parità" per non urtare la sensibilità della stessa in quanto essere arrogante e quindi facilmente suscettibile( non per nulla siamo in decadenza), dove invece comanda l'UOMO si parla solo di maschilismo, quindi ovviamente si parte prevenuti, anche nei confronti dei possibili effetti benefici che tale configurazione famigliare potrebbe avere.

    Impazzire dice? Non credo che un UOMO che ama "impazzirebbe" a stare con lei, farebbe solo un po' più fatica ad affermare la propria autorità, ma impazzire non credo proprio.

    RispondiElimina
  16. Eilà..vieni nella tana del lupo?mi fa piacere..ero a digiuno ed ora ho finalmente la cena..vabbè che sei indigesto.
    Andriun con me nn l'avrai vinta,io nn cambierò mai idea sui tuoi modi sbagliati di vedere la donna.Nn lo so xchè tu sia così duro, ma a me nn m'intimorisci x nulla,sembri un uomo vissuto in un'altra epoca e nn credo sia dovuto all'età. Hai elencato i pregi dell'essere uomo ma tu sai che nn è tutto così,siete di un orgoglio spaventoso,chiedere un informazione ad un passante è come dire"sono impotente",avete paura dei gay come se sminuissero la vostra virilità,se siete seduti in macchina con noi siete terrorizzati se siamo noi a guidare ,specie se parcheggiamo eh si siete fifoni,siete possessivi e nn vi fidate dei vostri simili riguardo ad una vostra compagna,siete irascibili e se vuoi potrei continuare ancora,ma questo nn significa che nn ammetto che siete intellettualmente onesti,sinceri,protettivi nei nostri confronti e che ci date sicurezza.Capisci dove sbagli?Cerco di farti capire che nessuno è migliore dell'altro,il vero problema sai quando nasce?quando nn c'è + l'amore tra due,allora si che i difetti diventano macigni.Tra 2 che si amano nn c'è chi comanda e chi ubbidisce..nn c'è Andriun.Sai stasera in chiesa il parroco durante la spiegazione delle nozze di Cana ha detto che la donna è la completezza x la vita dell'uomo..quello che è l'uomo x la donna ..nn te lo dico :)
    Se l'uomo che mi ama facesse fatica ad affermare la sua autorità significherebbe solo che vorrebbe il mio amore con la forza,una donna deve sentirsi libera di essere se stessa e nn timorosa di qualcuno che dice di amarla. Odio l'autorità in generale ma la disprezzo in chi dice di amarmi, nn voglio questo tipo di amore..amo troppo la vita x permetterlo, nn esiste l'uomo che potrebbe sottomettermi e nn esisterà MAI,xchè IO nn lo permetterò!
    Sono sempre + convinta che nn conosci le donne e spero di essere riuscita a farti capire qualcosa.
    LO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. LO i difetti che ha elencato nell'UOMO non sono veri difetti. Sappiamo come guidano le donne, anche se poi le statistiche dicono che fate meno incidenti. Il problema è che voi li provocate e quindi non compaiono nelle statistiche. Quella che mi ha fatto è una fotografia della realtà, così come l'avrei fatta IO, nè più nè meno. Non c'è nulla di male nel comportamento dell'UOMO o uomo che mi ha elencato, in quanto è un comportamento potrei quasi dire innato, dal momento che si estende ai soggetti di quel genere. Solo una precisazione però: i gay non fanno timore perchè amano gli uomini; no, fanno timore perchè incitano anche chi non lo è a volerlo essere, solo per guadagnarsi un po' di visibilità pubblica. Perchè cara LO, oggi se sei etero non ti caga nessuno. Sarebbe come affermare che dire le parolacce è un comportamento corretto. Non può essere definito un comportamento corretto, nonostante vi sia qualcuno che le dica e affermarlo fa solo in modo che la gente si abitui a considerarlo tale. Ecco perchè va sempre ricordato che dirle è sbagliato.

      Il problema quindi nasce, oltre a quando non esiste amore, come giustamente afferma lei, anche se IO lo davo per scontato all'interno di una coppia, anche quando la donna vuole fare anche la parte dell'UOMO e ovviamente non vi riesce in quanto non è portata a sostenere tale ruolo.

      No, LO, non è proprio così, se lei ama l'UOMO con cui sta, afferma implicitamente la sua autorità, perchè lei sa che è giusto concederlo anche per il suo stesso bene, però è troppo orgogliosa essendo donna per ammetterlo apertamente. Quindi la donna ha necessità che l'UOMO prenda l'iniziativa per scaricare la stessa di quella responsabilità che non ha alcuna intenzione di prendersi. Un po' come quando la donna, per la prima volta decide di concedersi a qualcuno.

      Le ricordo che siamo in decadenza e la chiesa non è esente grazie anche al Papa che ha eletto a questo processo distruttivo, tanto che anch'essa oggi è diventata più una barzelletta, che il simbolo della religione e della parola di Dio in terra. Tanto per fare un esempio il Papa è arrivato ad affermare che lui non giudica i gay negativamente, quando a rigor di logica la chiesa lo ha sempre fatto, non perchè se lo sia inventato di sana pianta, ma perchè fa parte del contenuto della Bibbia. Ora se il Papa va addirittura contro ciò che dice la Bibbia, siamo arrivati pressochè alla frutta, mia cara LO.

      Ma si sa che avere un po' di consenso si può dire tutto ed il contrario di tutto.

      Per quanto riguarda l'UOMO e la donna, anche qui si legga bene la Bibbia, lei che lascia supporre di essere una religiosa praticante, IO non lo sono, ma conosco ovviamente il suo contenuto per le parti che mi interessano e le dico che da poco ho scoperto, che sembrano una copia di quanto per anni ho sempre scritto e riportato nei vari forum, non tanto nella forma ovviamente, quanto nella sostanza.

      Anche nel suo caso quindi come per la chiesa è solo una questione di coerenza che essendo lei donna, non ci si aspetta che venga rispettata.

      Elimina
  17. Ma xchè dici boiate?ma lo vuoi capire che stai sbagliando???
    NO!!!!!!NN E' GIUSTO!!!!!!!!!!!!!
    I tuoi discorsi fanno acqua xchè la tua base fa acqua
    Ma ti rendi conto cosa significa la parola AUTORITA'?
    SIGNIFICA DOMINIO SULLA DONNA DA PARTE DELL'UOMO!!!!!!!!!!!!!!!
    Hai idea di quanto questo possa essere ingiusto?
    Ma come cazzarola si fa dico io ad accettare un uomo che dice alla compagna, nn fare questo o fai quello xchè IO lo reputo giusto e tu devi ubbidirmi?
    Ma ..ma ...sarebbe vomitevole,disgustoso,umiliante,ma che compagna avrebbe, una marionetta?????
    Sono IO che decido,IO che vivo la mia vita,IO capito?xchè sono un essere umano come te,posso anche sbagliare come te..xchè anche tu uomo sbagli!
    L'uomo nn ha diritti sulla donna,NN LI HA!
    Se io penso che l'uomo ha ragione ne discuto,nn dico: ti ubbidisco,mi affido a te xchè tu sei saggio e lo faccio x il mio bene.Ma che vuoi fare, il lavaggio del cervello?SCORDATELO,tu sei rimasto a quando si prendevano le donne x i capelli, ma mi dispiace x te, le cose cambiano e stai certo che nn mi sento forte x le leggi a nostro favore, la vera forza la troviamo dentro di noi e anche se siete agevolati dalla forza fisica nn mi spaventa,sono BRAVA a farmi valere,ho testardagine in quello che credo ,è una questione di giustizia,di dignità capisci????
    Con i miei figli vado a messa,xchè mi piace ascoltare la parola di Dio,che interpreto come suggerisce il mio cuore,x quanto riguarda il resto nn faccio altro,come vedi nn sono una grande religiosa,preferisco stare alla larga di chi si reputa religiosa praticante...molto alla larga.
    Andriun vorrei se posso darti un consiglio : fai sempre in tempo a lasciar perdere il tuo odio verso le donne,vivi male e trovati una DONNA che sia paziente e dolce e ragioni con la sua testa,affinchè possa aiutarti ad apprezzare quello che neanche conosci.
    So che ti sto facendo vedereun pò di luce...:P tranquillo nn ringraziarmi, tanto il conto te lo farò pagare salato :)))) si sono cattivissima!
    LO

    RispondiElimina
  18. LO in quanto a testardaggine sono d'accordo: lei ne ha molta più di me, perchè almeno IO porto delle motivazioni logiche/prove lei solo quelle emozionali. Quindi resta il dubbio sulla sua intelligenza, non perchè è lei, ma perchè così come fa lei, fanno anche le altre donne. Come si fa a dire mi piace andare a messa per ascoltare la parola di Dio, se poi segue solo quello che le fa comodo seguire. Come si fa a dire che l'UOMO di oggi una volta semplicemente uomo è intellettualmente più onesto e poi non volerli attribuire dei compiti/ruoli per cui lui sarebbe più predisposto a sostenere. Dica semplicemente non voglio vedere ciò che non mi va di vedere punto, ma non dica che lei è nel giusto perchè non è così. Solo in tal modo si spiega e si spiegherebbe il suo atteggiamento che poi è anche quello della donna emancipata e moderna soprattutto e tengo a sottolinearlo occidentale. Per nulla siamo in decadenza cara LO e lo saremmo e continueremo ad esserlo finchè alla donna verrà lasciata la libertà di agire, e decidere per altri, pur non essendo predisposta a svolgere tale mansione, proprio perchè come lei stessa ha lasciato più volte intendere, non è per sua natura portata alla disciplina. E una società senza disciplina è destinata a scomparire.

    Staremo a vedere mia cara LO, chi di noi due avrà ragione staremo a vedere. Credo che visto lo stato di degrado in cui siamo caduti, avrò pure la fortuna/sfortuna di assistere a questo evento, nonostante la mia "avanzata" età.

    Per sua informazione però, le comunico che IO la donna l'ho già, solo che per vicissitudini legate alla sua salute, non abbiamo potuto costruire ancora nulla insieme. Però le posso assicurare che ha tutte le caratteristiche che ha o dovrebbe avere una vera donna, proprio come lei, testardaggine compresa. Diciamo che la mia lei, però ha potuto capire meglio alcuni aspetti che lei non vuole intendere, proprio perchè si è resa conto dei propri limiti. Un atteggiamento comune alle donne che come si sa non ammettono mai una realtà, se prima hanno possibilità di negarla; ovvero mancano proprio di quella onestà intellettuale di cui accennava nella sua risposta precedente, ma che lei elencava come se fosse stato un vaso di marmellata, senza quasi sapere di cosa in realtà volesse intendere quella definizione. Lei si comporta come quella persona che tanto per farle un esempio ammette di non saper nuotare, ma mi butta in acqua ugualmente perchè vuole dimostrare, per orgoglio, di saperlo fare. Come si dice tutti i nodi vengono al pettine, basta avere la pazienza di attendere.

    RispondiElimina
  19. Ciao Andriun,....scusa ma ...xchè tu quando leggi la bibbia nn la leggi col cuore? o segui solo quello che ti viene detto?
    Nn sono intelligente l'ho sempre ammesso,ma ti assicuro che spesso proprio chi ragiona troppo fa casini,credo che dovremmo farci trasportare anche dalle emozioni,se nn altro ci vedo + verità.
    Si lo ribadisco,l'uomo ha grandi qualità come d'altronde la donna anche se diverse,e xchè mai dovrebbe essere l'uomo ad avere la priorità di comandare?come nn ho mai detto che deve essere la donna a farsi carico di tutto ma ho sempre sostenuto che bisogna farlo insieme.( a differenza di te)E' il rispetto,l'umiltà e soprattutto l'amore a renderci disciplinati,nn l'autorità di qualcuno.
    Sai..mi fa piacere che hai una donna e il fatto che abbia capito qualcosa in + di me ancora meglio se ciò la rende felice,io ancora i miei limiti nn li conosco e forse credo di nn volerli conoscere.

    So Andriun cosa significhi "onestà intellettuale",conosco una persona a me molto cara( Ypsilon) che ne ha da vendere,x cui davvero lo so e mi rammarica ammettere che su alcune cose preferisco nn averla,nn immagini quanto mi senta stupida e vigliacca in quei momenti...te lo giuro.

    Senti, scusami se faccio una piccola parentesi ,ma volevo augurare a te e alla tua "lei" di poter presto costruire insieme tutto quello che vi rende felici,sai spesso ho sentito, che chi pensa al positivo manda radiazioni positive ( è una cavolata lo so) ma io pensando a voi sarò positivissima..lo dico col cuore :) e poi ti dico pure:
    ... x favore e smettila con sta storia del matusalemme..mamma mia che palle,sembri mio nonno ;)

    Sarà xchè vivo vicino al mare..e x questo nn ho paura di buttarmi...ma nn è orgoglio,io ci credo!
    LO

    RispondiElimina
  20. LO, lo so, ho capito che è di Bari e adesso mi conferma che lo è anche Ypsilon, e mi fa piacere che ammetta quell'aspetto che volevo farle notare, ovvero come la donna è nella realtà e perchè necessita di avere un UOMO al suo fianco.

    Il perchè dovrebbe essere lui a farlo e non una lei, glielo già spiegato in diverse "salse", si rilegga quanto ho scritto, di più non posso fare. Le posso solo aggiungere che se esiste una ragione per cui siamo diversi e che con le caratteristiche di ognuno, arriviamo a farne uno intero di "essere"; altrimenti avremo sempre la sua metà che fa sempre e solo la medesima cosa. Per quanto riguarda la Bibbia non è questione di leggerla con il cuore o senza, e questione di leggere quello che vi è scritto su alcuni argomenti, e supponendo, fino a prova contraria che siano le parole e le volontà di colui ci ha creato, non ci sono ne se ne ma, su come lui intendeva portare avanti l'integrazione UOMO e donna. Ameno che non voglia discutere di questo anche con LUI.

    Per quello che non riesce a capire od accettare al momento, non si preoccupi sarà il tempo/destino a decidere per lei.

    RispondiElimina
  21. senta signor Andriun io sono della Puglia ma nn sono di Bari e Ypsilon con la Puglia nn c'entra niente :)
    ho ammesso quello che ho sempre detto ma MAI quello che lei potrebbe sperare!

    Niente da fare nn ci riesco a darti del "lei" ma come cavolo fai?

    Le tue spiegazioni nn sono convincenti,
    Inoltre qual'è il problema? certo che anche con "lui" discuto,sapessi quanti discorsi ci facciamo!
    Io sto bene così,col tempo o il destino ogni tanto ci salutiamo ma niente di +.
    LO

    RispondiElimina
  22. Andriun, ma come mai hai questo interesse nei confronti di LO? Secondo me ti piace, ma lei crede che in quanto donna la odi con tutto il cuore. In ogni caso posso dire che raramente ho trovato una donna intellettualmente più onesta di LO. Quando parli di disonestà intellettuale con lei, che ne ha quanto e più di molti uomini, fai un buco nell'acqua. Invece mi chiedo quanta onestà intellettuale hai tu. Infondo fai quello che fanno quasi tutti: giustifichi e generalizzi alla massa il tuo modo di essere. Io sono l'unico che conosco che non lo fa. Per esempio tu sei uno spanker (so che sai cosa intendo) e pensi che sia così per tutti gli uomini. Invece non è così. Dovresti anche studiare di più cos'è l'omosessualità, visto che nelle pulsioni non è affatto una scelta, come sembra tu voglia farla passare. Comunque, io lavoro molto, quindi non so se potremo portare avanti agilmente una discussione.

    RispondiElimina
  23. Certo Ypsilon, che mi piace soprattutto per la sua spontaneità, non ci vuole molto a capirlo. Dici quanto intellettualmente onesto IO. Bene, sappi che lo sono abbastanza per ammettere gli errori quando mi si fanno notare. E' vero che generalizzo alla massa il mio modo di essere, ma quello che non hai capito è che si tratta di un pensiero, che esce dal contesto personale come intendi tu (spanker). Infatti se ben noti IO, ne ho accennato per dovere di cronaca e poi mi sono divertito un po' a fare il genitore severo con LO, visto che come tutte le donne, mostra una sostanziale carenza nell'autodisciplina. Ma se mi vieni a criticare su cosa IO intendo sia un UOMO e cosa intenda IO per donna, allora stai facendo un grosso errore e ora ti spiego perchè: se conosci gli insiemi e le categorie e sai cosa intendo, alla fine non puoi che esserlo generico, ma ti posso assicurare e tu lo sai che il mio modello di UOMO non si discosta di molto dalla realtà, come quello della donna d'altro canto. Quindi ovvio che ci sono delle generalizzazioni, ma si può anche dire che l'eccezione in questo caso conferma solo la regola, dal momento che ti rammento IO porto solo casi reali, quindi inconfutabili sotto tutti i punti di vista. Le conclusioni ognuno ovviamente è libero di crearsele da solo, ma ovviamente la mia interpretazione dei fatti e le cause che hanno portato a questi fatti, non sono per nulla frutto di una mia fantasia come lasci intendere tu, te lo assicuro.

    Poi per quanto riguarda l'omosessualità, lo sai bene anche tu che oggi, molti giovani non si sognerebbero nemmeno di essere omosessuali se la società non pubblicizzasse troppo quel modello di vita. Non ti nascondo inoltre che so per certo che esiste pure una forma definibile come malattia, come un medico ha potuto spiegare in un intervista radiofonica, subito zittito dal cronista che ne sapeva certamente di meno, ma si sa che certe cose oggi non si possono dire. Ma forse ora che mi ci fai pensare, tu ti riferisci al termine effeminato che utilizzo spesso come contraltare alla definizione di UOMO. Se ti riferisci a quello sappi che l'effeminato per me non è solo un omosessuale, visto che la differenza con l'UOMO sta nel concepire l'idea di una donna: ovvero colui che non criticherà mai l'operato di una donna in quanto legato troppo dai propri interessi personali, figli, moglie ecc, oppure che trova piacevole sottostare ad una donna di conseguenza un semplice masochista.

    Certamente in entrambi i casi un soggetto non utile alla lotta contro il femminismo!

    Detto ciò, non vorrei azzardare troppo, ma mi sa però che ci devi una pizza a me e a Jan.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dovresti andare troppo oltre quello che specifico. Non ho mai detto che le tue opinioni sono frutto della tua fantasia, nè che non devi generalizzare. Quello che non capisci tu è che non sai ancora con chi stai parlando. Ti do un consiglio: Quando parli con me, rimettiti solo a quello che ti mostro, non immaginare. Non che mi dia fastidio chi sbaglia, ma nel tuo caso, dato che hai un'impostazione particolare, cerca di essere coerente. Primo, io sono d'accordo con il dire che c'è una effemminizzazione della società. Il punto è capire quali sono i confini del femminile e quelli del maschile. Se sei intellettualmente onesto, devi ammettere, come io vedo chiaramente, che non sei uno che non si è informato granchè da un punto di vista scientifico. Io sì, ed è per questo che so che tu non l'hai fatto. La donna è tutto quello che vedi e l'uomo anche. Oggi come mille anni fa. Quindi esistono da sempre donne molto violente e arroganti e uomini che non sanno far del male a una mosca e viceversa. Anche il rapporto tra uomo e donna è sempre stato molto simile nelle sue basi naturali. La questione della differenza uomo donna è molto più complessa di quello che apparentemente (per quanto mi riguarda) sembri credere tu. Il punto è capire cosa è innato e cosa derivato dall'ambiente. Natura e cultura. C'è da considerare anche l'epigenetica. Se tu mi dici che l'omosessualità è un fatto di cultura, mi fai capire che, ho sei un bisessuale o non hai capito un piffero del tema. Comunque, in questo caso l'omosessualità non può essere definita malattia a prescindere, in quanto, a differenza delle malattie propriamente dette, non debilita nè provvisoriamente n'è definitivamente. Caso mai dovrebbe essere definita un disturbo, ma anche qui non ci staremmo, perché la maggior parte degli omosessuali non ha dei fastidi portati dalla propria condizione (a meno di non considerare gente che li insulta). L'omosessualità è un semplice bug del sistema evoluzionistico naturale. Esistono tante specie animali che hanno omosessuali al loro interno. Ciò che è da chiarire è se si tratta di genetica o di epigenetica, ma anche nel secondo caso non funziona per incoraggiamenti.
      Gia che ci siamo ti specifico anche un'altra cosa. Tempo fa abbiamo avuto una discussione. Io ti dissi che le persone che imparano meglio e più facilmente sono *spesso e volentieri* le più predisposte emotivamente e caratterialmente. Ti feci l'esempio dei bambini e tu mi dicesti che si trattava di stronzate perché tutti sanno che i giovanissimi imparano più facilmente in quanto tali. Il punto è che se tu andassi a chiederne il perché a chicchessia, nessuno saprebbe darti una risposta soddisfacente che sia diversa dalla mia. Ci sarebbe chi ti risponderebbe che dipende dal fatto che la testa di un bambino è ancora vuota e quindi più facilmente riempibile e chi ti affermerebbe che in un bambino le sinapsi sono create ad un ritmo e numero superiori. Peccato che se gli facessi notare che esistono cervelli anziani (anche fisiologicamente) con capacità di apprendimento notevoli e bambini con grossissime difficoltà, non saprebbero più che risponderti. Sì è vero che è solo una mia opinione, ma non è un ovvia boiata. *IO* non faccio facilmente errori, figurarsi dire cazzate invereconde accessibili sgamabili da chiunque (possibile, ma difficilissimo). Il fatto è che ho come la sensazione che sei abituato a credere di aver di fronte una persona che ti è intellettualmente ed esperenzialmente inferiore. Se non è così, dovresti modificare i tuoi modi per non lasciarti fraintendere. Se è così allora ti avverto che in questo caso stai prendendo un granchio enorme. I commentatori più o meno abituali di questo blog, sono tutti sopra la media (e di parecchio).

      PS.
      Perché avrei perso la scommessa?

      Elimina
    2. Ypsilon, come ho detto ho sufficiente onestà intellettuale per ammettere gli errori dove mi si fanno notare. Quello che dici è vero sia sulla mia preparazione scientifica sia sulla condizione dell'uomo nella storia. Però devo anche farti notare che il mio non è una critica sul numero di soggetti maschili o femminili violente o non violente, ma sul come veniva accettato un certo comportamento piuttosto che un altro. De Maistre tanto per farti un esempio nel 1800, usava dire che un uomo che non sa controllare come la propria donna spende i soldi non può essere definito come tale. Quello che è interessante notare che nessuno si scandalizzava per certe frasi, che oggi a seguito dell'emancipazione femminile non si potrebbero più dire. Sebbene di stampo maschilista nascondono una verità inconfutabile: ovvero che un UOMO che non ha il controllo della propria donna non può definirsi tale.

      L'apprendimento secondo te dipende dal carattere e dalla predisposizione del soggetto. Certo è così, però entrano in gioco anche fattori esterni come l'ambiente in cui crescono ad esempio. Probabilmente Mozart non sarebbe stato tale se fosse nato in una famiglia diversa. Anche l'allenamento potrebbe fornire una spiegazione sul perchè un soggetto anziano oltre a porlo al riparo da malattie come l'alzheimer, potrebbe predisporlo meglio all'apprendimento di uno più giovane. Ypsilon le conoscenze che ho, è vero, non sono tutte scientificamente aggiornate, però sebbene non abbia molta memoria, non sono proprio a digiuno completo. Esistono degli studi tutt'ora in corso che trattano la diversa reazione che il soggetto omosessuale ha nei confronti delle malattie comuni. Sembra che la reazione immunologica dell'organismo sia peggiore proprio in questi soggetti. Le cause al momento vengono attribuite al contesto sociale in quanto ancora ostile nei loro confronti, ma secondo me non dicono tutto quello che va detto, perchè esiste una censura preventiva su tale argomento. Quindi, pur come vedi accettando la critica quando mi si dimostra che ho torto, sappi che non parto certamente svantaggiato anche nei confronti di questo forum, in quanto come ripeto la società odierna e la sua decadenza IO la conosco molto in profondità, e meglio di tanti soggetti maschili stanne certo. Non mi servono nemmeno i documenti scientifici per vederne gli effetti nefasti che sta producendo, semmai potrebbero servire per derivarne le cause, ma questo forse, non è nemmeno compito mio.

      ps.
      La scommessa? Non hai letto la frase che ha lasciato L...a prima di lasciarci? leggila.

      Elimina
    3. Ypsilon detto tra noi, questi "attacchi" nei mie confronti, IO li capisco ho suscitato diverse volte invidia nel prossimo per aver dimostrato sicurezza ed una forte autostima, ma anche per aver detto/scritto cose che molti pensano, ma che nessuno ha il coraggio di dire apertamente.

      Quindi non farti problemi, conosco un po' di psicologia anch'IO sai, però sebbene abbia fiutato la manipolazione nei mie confronti, ho preferito risponderti ugualmente, perchè IO caro Ypsilon dell'onestà ho fatto la mia bandiera, a differenza di te, ad esempio; e piuttosto che evitare una sfida cerco sempre di argomentare le mie ragioni in modo pacato e convincente. Sarà poi il tempo, non certo Ypsilon a darmi torto o ragione, questo vorrei che ti fosse chiaro.

      Elimina
    4. Almeno siamo passati al tu. Comunque, io non manipolo nessuno e non mi ha mai dato fastidio chi è sicuro di se e chi si vanta. Voglio solo essere trattato alla pari, poiché anche ti vanti e ti senti straordinario, non vuol dire che tu debba pensare di avere di fronte gente che ne sa sicuramente meno di te prima di averla conosciuta. La tua impostazione è proprio questa con i tuoi interlocutori. Prima di porti superiore a me, conoscimi. Solo questo ti ho chiesto. Se poi non è così, ti conviene cambiare comunicazione perché è questo ciò che passa. Per il resto io credo che tu abbia un modo di vedere parallelo al mio. Credo che per 10 cm tu sia in errore su molte delle cose che dici. Dato ciò, ti critico come è normale fare, ma in aggiunta ci metto quel sentimento negativo che si ha quando ci si sente ingiustamente sottovalutati. Il tuo modo di fare nel tuo ultimo commento invece sa di soggetto troppo sensibile per avere un confronto serio con qualcuno. Magari non è così, ma anche qui il consiglio è lo stesso di prima.
      Sull'apprendimento, ho uscito nuovamente il discorso solo per dimostrarti che sei precipitoso nei tuoi giudizzi. Non c'era bisogno di fare ancora un ragionamento ulteriore. TU sei quello che con un certo modo di fare hai alzato lascia di guerra nei miei confronti. Io commento questo blog da più di un anno e Jan e gli altri mi conoscono benissimo. Data la loro esperienza con me, sanno che un discorso sul fatto che io sarei disonesto o manipolatore è demenziale.
      Ho avuto molte discussioni e Jan sa, come lo sanno gli altri, che io discuto e spiego la mia anche convinto di avere ragione, ma senza trattare i miei interlocutori come esseri inferiori. Tante volte cerco di imparare e faccio domande, chiedo pareri. Tu sei arrivato con una certa supponenza. questa è la sola cosa che mi ha dato fastidio. Se tu vuoi rimanere "sicuro di te" e convinto delle tue tesi a me non cambia nulla.
      Non hai capito perché io ho scritto sul fatto delle donne violente. Era per dire una cosa come un'altra. sul fatto che oggi ci sia un altro modo dio pensare e di vedere, ovviamente sono d'accordo. Il punto è che ciò che dice uno "stronzo di filosofo o di letterato" ("Stronzi" più o meno come tutti gli esseri umani), rimane una stronzata se non è supportata dalla conoscenza scientifica.
      Questo almeno è il mio modo di pensare. Ti faccio notare che tu non sai quasi nulla sul mio modo di intendere la coppia. Non ho mai detto cosa penso delle tue idee di uomo dominante, ma tu vai a conclusioni.
      Adesso devo andare a lavoro. Se ti andasse di scambiare ancora in futuro le tue idee con le mie io sarei interessato, ma non trattarmi come se non potessi già avere le tue stesse idee o come se non le possa già avere avute e poi abbandonate.

      PS. Avevo già previsto che il troll se ne potesse andare per magari ritornare sotto altra forma. Io ho anche delle idee su chi potrebbe essere, ma su questo non dico di più.

      PPS. Ho scritto velocemente. Chiedo scusa per gli eventuali refusi.

      Elimina
    5. Ypsilon, IO le cose le so prima ancora che succedano perchè le sento in un certo qual modo. Mi spiego. Tempo fa dissi che sarebbe stato possibile visto la femminilizzazione della società che la scienza o i risultati derivati da ricerche eseguite venissero in qualche modo manipolati per ovvio interesse di genere/personale e che finchè qualcuno non fosse riuscito a smentirle, la scienza ci avrebbe convinto di una certa verità, ma non di tutta la verità!

      Ora fresco fresco ho proprio un esempio di quanto ti dicevo poteva succedere come riportato da un sito web:"Dall’università del Wisconsin la ricercatrice Janet Shibley Hyde controbatte a suon di dati: “maschi e femmine sono uguali, fatta eccezione per piccole variabili psicologiche“. Questo è stato vero e ritenuto vero, ma ovviamente basta aprire gli occhi per rendersi conto che vero non è, fino a poco tempo fa all'incirca marzo di quest'anno. La nuova ricerca eseguita nell'università di Torino afferma invece:"“L’idea che ci siano solo piccole differenze di personalità fra uomini e donne va ripensata perché è basata su metodi inadeguati“. La ricerca è stata condotta su un campione di 10 mila soggetti aventi 15 diversi tratti della personalità.". A me non serve la scienza, o meglio serve quando la scienza conferma le sensazioni realistiche che noi tutti giornalmente viviamo, ma a differenza di te, IO non mi faccio manipolare da ricerche che sono di fatto manipolate perchè so il fatto mio e ho abbastanza esperienza sulle spalle per non caderci, salvo qualche rara eccezione ovviamente.

      Altro aspetto rilevante di cui ti ho sempre accennato nei miei scritti e ora confermati anche da questa ricerca: "La discrepanza maggiore riguarda la sensibilità, tradizionale dominio femminile. Le donne registrano valori molto alti anche per quanto riguarda il calore e l’apprensione, mentre gli uomini si distinguono per equilibrio emotivo, coscienziosità e tendenza alla dominanza. Perfezionismo, vitalità e tendenza all’astrazione vedono invece la quasi totale parità fra i sessi." Vi sono poi aspetti sull'emotività che influenzano pesantemente le scelte di una donna, ma questo lo sappiamo è un altro discorso.

      Noterai che gli uomini/UOMINI si distinguono per "tendenza alla dominanza" cosa significa detto con le tue parole, che dove esiste una tendenza alla dominanza esiste una tendenza alla sottomissione o no? e cosa significa secondo te "La discrepanza maggiore riguarda la sensibilità, tradizionale dominio femminile"? Che come dicevo, anche se poi mi sono corretto, che per lo meno, una certa sensibilità è tipica del dominio femminile o no?

      Vedi Ypsilon IO le cose le percepisco ancora prima che gli altri arrivino a dimostrarle.

      A proposito hai trovato l'ultimo commento di L...a, o forse era il penultimo, comunque per fartela breve diceva che aveva spedito a Jan la prova della verità. Ovviamente non ho la minima idea di cosa avesse inviato. Fatto sta che una che dice così non mi pare proprio un troll che dici?

      Elimina
    6. La prova della verità? Se Jan dirà che è certo che mi sbaglio gli crederò. Non sarebbe la prima e non sarà l'ultima volta che prendo una cantonata. Per il momento mi sembra poco per ritornare sulle mie idee.
      Vedi Andriun, è impossibile farsi manipolare ed essere, al contempo, praticamente misogino e antifemminista assetato di vendetta. Tu confondi scienza con divulgazione scientifica e scienziati. La scienza è un insieme di metodologie che servono per avvicinarsi sempre il più possibile alla verità. Quando si fa uno studio, lo si publica nei dettagli in cui è stato condotto e ci si rimette al resto della comunità scientifica e di coloro che avranno voglia di andare a leggere fino in fondo. Io non vado a leggere fino in fondo, ma so tante di quelle cose che, grazie ad un sistema di incrocio dati, so capire quale era, a dispetto del divulgatore, la realtà di ciò che è stato studiato. Oggi come oggi esistono anche scienziate femministe che sono pagate da potenti lobby femministe che dichiarano in prima persona delle vaccate invereconde. Poi, però i loro studi vengono pubblicati, e per fare in modo che la verità non venga più a galla, dovrebbero avere la connivenza di tutto il resto della comunità scientifica. Le senzazioni che tu dici di avere in realtà non sono altro che logica basata su conoscenza empirica: una forma di scienza. Tutti noi usiamo metodi per indagare il mondo che sono scientifici. Quando ne usiamo di non scientifici siamo dei coglioni, fondamentalmente.

      Elimina
    7. Scusa Ypsilon chi sarebbe il misogino IO o tu. Perchè IO potrò essere definito un maschilista anche per un fatto naturale o uno "sporco" maschilista come già mi è stato detto da qualcuno, ma misogino proprio no.

      Poi, dal momento che siamo adulti e UOMINI, non credo che sia sufficiente dire che il mio atteggiamento relazionale, nei tuoi confronti ti impedisca di dire la tua su come intendi una coppia o su qualsiasi altro argomento come hai lasciato intendere nella risposta precedente.
      IO, se nei modi do l'idea di essere supponente, di mancare di assertività, in quanto sicuro di me stesso, a parole. come nei fatti, ho sempre manifestato la volontà di un confronto. Quello che non accetto minimamente è che mi dica che sbaglio forse per farmi ripagare il modo con cui mi rapporto con esso, più per vendetta che per altro, puntando a rendermi farmi sentire ridicolo o inadeguato(manipolazione) di fronte agli altri, senza riuscire però a dare una spiegazione alle incongruenze che nel ragionamento di chi mi si oppone ci sono, vuoi per una mia personale conoscenza empirica, vuoi per altro.

      In poche parole il mio interlocutore diventa credibile quando riesce a colmare quei dubbi che oggettivamente e non emotivamente, ho o posso avere su un dato argomento, diversamente sta solo cercando di manipolarmi e quindi rifiuto totalmente la sua opinione.

      Elimina
    8. Ascolta Andriun io sono stato molto esplicativo di quello che penso, ma tu non capisci ciò che scrivo nero su bianco. Sicuramente non sono un granché come scrittore, ma i soggetti più o meno li rendo comprensibili. Ho detto che sono IO che sono misogino! Di te non ho detto nulla! Essendo misogino assetato di vendetta contro il femminismo, come cazzo farei a farmi manipolare da una scienza divulgata femministicamente?! Ora capisci o devo farti un disegnino?! Nella vita non le mando a dire e lo faccio anche qui! Se pensassi che sei solo un coglione te lo direi! Fin ora non ti ho detto nulla di generalmente offensivo! Ripeto che le cose io le dico comunque, quindi non mi sento impedito per nulla! Ti ho detto che al naturale mio criticarti, derivato dal fatto che secondo me sbagli su diverse cose, aggiungo quel pizzico di livore stimolato dal fatto che sento che mi sottovaloti a prescindere. Il mio italiano non sarà da accademico della crusca, ma nemmeno tanto indecente da essere così tanto travisato.
      Sul fatto della manipolazione non dico nulla perché voglio ancora provare a NON mandarti a fanculo. Ovviamente dobbiamo volerlo in due.

      PS.
      Quante volte ho scritto sotto i tuoi commenti? Se avessi voluto trollarti lo avrei fatto in più o meno tutti i tuoi commenti. Francamente, se non mi credi, io continuo comunque a fare la mia vita serenamente e a commentare qui ancora per un'altro anno (Jan volendo).

      Elimina
    9. Ypsilon no non mi serve il disegnino, e apprezzo anche la tua spontaneità e la tua franchezza. Qualità che IO non posso che ammirare, in quanto le considero indispensabili nei rapporti tra soggetti, ancor di più tra UOMO e UOMO.

      Avevo inteso la misoginia, come un odio verso la donna in generale, poi mi sono documentato e ho capito cosa intendevi dire ti devo delle scuse.

      Ypsilon, sono d'accordo con te, occorre essere in due per mandarsi a quel paese. Quindi ti voglio credere, poi ti dirò che come nella vita reale, sono convinto che mi racconta frottole, prima o poi le paga non tanto a me, che in alcuni frangenti do l'idea di non farci caso, ma verso se stesso.

      Elimina
    10. A questo punto le scuse mi sorprendono, ma le accetto volentieri.
      Non so se il tuo è un refuso, ma io intendevo che occorre essere in due per far sì che NESSUNO mandi a quel paese l'altro. Per farlo invece, basta uno solo.

      Elimina
    11. Perchè ti sorprendono Ypsilon, ho sempre detto di essere onesto e quando mi sa notare lo sbaglio, non do tanto peso al modo con cui si fa, se questo ha riscontro con la realtà, ma piuttosto alla sostanza. Per me vale sempre molto di più la sostanza.

      No, non è un refuso alla fine intende dire la medesima cosa, ovvero che per farsi mandare al quel paese un po' occorre volerlo. Quando esiste interruzione di comunicazione con il prossimo, una parte di responsabilità risiede anche in chi ha deciso di farsi mandare a quel paese. Quello che conta è vedere quanto a costui gliene importi.

      Elimina
    12. Anche io ho sempre detto di essere onesto, ma non sono stato creduto da te. Inoltre, tanta gente al mio posto ti avrebbe mandato a fanculo, esattamente come tant'altra gente avrebbe fatto lo stesso con me al tuo posto. In ogni caso spero che tu sia realmente aperto alle critiche sul tuo pensiero, perché pian piano intendo fartele.

      Elimina
    13. Il filone/traccia da seguire l'ho tracciata e credo che qualche aggiustamento non potrebbe fare male: l'importante è collocare l'informazione in modo da soddisfare se non tutti per lo meno i dubbi più importanti. Certamente ho bisogno di dare un risposta anche a quelli che IO potrei avere per poterla accettare, altrimenti per me vale sempre la traccia che ho in mente, che si avvale come giustamente da te affermato di una scienza, anche se solo empirica.

      Comunque visto che tu hai delle conoscenze antropologiche certamente migliori delle mie e sei esperto nel leggere i trattati scientifici, che non vuol dire solo leggerli in quanto lo potrei fare anch'IO, ma disporre di quelle conoscenze(che anche in questo caso IO non ho affatto o potrei avere solo incomplete), per poterli interpretare correttamente, il lavoro che ci aspetta, sarà certamente duro, ma credo anche fruttuoso.

      Elimina
    14. Io intendo farti delle critiche per vedere se le tue risposte possono destabilizzare ciò in cui io credo, non per migliorare le tue conoscenze. Questo è un effetto collaterale che potrebbe accadere,ma non il mio obiettivo. Quindi non cerco collaborazione con te, quanto piuttosto discussione. Sempre se anche tu sei d'accordo. Altrimenti non mi risponderesti e buonanotte.

      Elimina
    15. Ypsilon, non solo avrai una risposta da me, ma anche quando non potrò o non vorrò risponderti saprai anche il perchè.

      Elimina
  24. Mi scuso se è da molto che non intervengo o se lo faccio ma poco. Ho dovuto mettere a posto alcune cose mentali e materiali nella mia vita. Ho avuto momenti di esaurimento e ora sto meglio.

    Andriun, la frase che hai dici spesso e che mi ha colpito è la seguente:
    "esiste chi comanda e chi ubbidisce, punto!"

    Non sono mai stato d'accordo con ciò, anche se a volte preferirei che quella lei ubbidisse, penso sia una cosa normale e naturale, ma non per tutti.

    Penso che molti dei tuoi interventi siano molto utili alla nostra causa. Capisci di cosa parlo. Delle volte però, quando si passa sul personale è meglio evitare certi discorsi, ad esempio i doppi sensi, quello sulle caramelle che ho letto. Spero era uscito per caso il discorso, senza secondi fini.

    Per quel che riguardano le relazioni uomo-donna, credo che si debba partire da un presupposto importante. Nella vita ognuno di noi fa delle scelte. Faccio un esempio banale: il lavoro. C'è chi decide di andare a lavorare per far soldi o necessità, chi lo fa perchè è influenzato dai conoscenti e parenti e chi lo fa perchè gli piace. Chi decide di lavorare per far soldi, non sarà mai felice perchè farà tutto fondandosi su delle convinzioni materialiste e ambizioni. Perchè dico questo? Semplicemente perchè nelle relazioni umane vale la stessa regola: chi vuole costruire relazioni fondandosi su ambizioni o convinzioni, non sarà mai felice. E' giusto che ci siano, ma è sbagliato che siano messe sul primo posto. Bisogna cercare di amare, poi, chi dovrà dominare o essere dominato si vedrà. Rinunciare alle cose che a noi sembrano diverse, inaccettabili e ridicole è come rinunciare ad una parte della vita che non sarà mai scoperta e analizzata fino in fondo.

    Questi ovviamente sono miei pensieri, che spero risultino utili a chi mi legge.

    Lorella, ti dò un consiglio. Non c'è sempre bisogno di esprimere con tanto fervore quello in cui credi e che ti sembra ingiusto. Io l'ho fatto tante volte nel mondo virtuale e ammetto che sono anche stato male per dei motivi ridicoli agli occhi di molti. Se Andriun è convinto che certe cose debbano essere "così e punto", non è che puoi cambiare quello in cui crede. Secondo me lui a volte scrive delle cose e forse involontariamente desidera provocare delle reazioni in donne come te e tu ci caschi. A volte è utile lasciar perdere certe cose... ;)

    Grazie dei vostri interventi.

    p.s. Chiedo scusa se mi sono espresso in modo rigido riguardo i commenti del post. Non è un problema andare fuori tema su certi post a volte, l'importante è che non diventi una normalità. Lasciamo spazio anche a chi vuole commentare l'argomento.

    RispondiElimina
  25. Certo Jan, però l'esperienza mi ha insegnato e più volte ne ho avuto conferma che non esiste e non può esistere amore se non esiste prima un compatibilità soggettiva. Quindi ci sarà sempre chi comanda e chi ubbidisce proprio come ho scritto Jan.

    Poi quello che dici tu non è proprio vero perchè dipende molto dal nostro IO. Ti faccio un esempio un operaio può essere felice del proprio lavoro e trovare in esso soddisfazione proprio puntando solo ai soldi, in quanto lui non cerca nulla di più di quello. Quello che intendi dire tu è invece dire quando l'operaio puntando ai soldi fa una scelta che va contro il proprio IO.

    Considera anche che le persone che stanno peggio, quelle che si pongono le domande sulla propria esistenza, sono quelle più recettive, le altre vivono bene proprio in quanto materialiste, salvo una piccola parte che proprio in quanto poco recettive potranno pagarne il disagio interiore, ma non sapranno mai da cosa sia dovuto.

    No Jan, ho capito cosa intendi (crema...) le caramelle non avevano doppi sensi almeno in quel contesto e almeno per me.

    RispondiElimina
  26. Ed io che trovavo a volte difficile capire il pensiero di Osho..ma anche voi nn scherzate, nn è mica una passeggiata starvi dietro.

    cmq visto che questa pag. è anche x cazzeggiare voglio mettervi al corrente di un' estinzione di specie alla quale io oggi darò il mio contributo :

    Dove io lavoro c'è un esemplare di maschio che io chiamo HOMO PARACULOS,egli appartiene alla famiglia degli "stronzibus".
    All'apparenza sembra abbia un cervello normale,ma dimostra gravi difficoltà nella caccia all'oggetto e quando ciò avviene,esso protrae il busto leggermente in avanti usando l'espressione n'docazzoè svelando una rabbia che a stento cerca di controllare in quanto viene ignorato dalla femmina (ossia IO).
    L' Homo paraculos nonostante la sua cecità a convenienza, riesce a vedere anche dove uno con dieci decimi di vista nn potrebbe,infatti studi scientifici hanno dimostrato che ad un solo piccolo stacco di coscia a lui si potrebbe gridare al miracolo.
    Ha una grande somiglianza al pavone, riesce a mettere insieme pochi versi gutturali: come so bbbono io nn lo è nessuno ,ti prendo e ti sdrumo,ricevendo dalla femmina (io) un sonoro vaffanculo,tornando così alla sua tana sperando che vada in letargo.
    Bene signori grazie x lo sfogo alla prossima.
    LO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io penso che attualmente la sostanziale differenza tra uomini e donne sta proprio in questo: molte donne si possono permettere di sfogarsi in questo modo, gli uomini non proprio. Io non mi sento offeso proprio per niente quando leggo le tue parole riferite ad un maschio o uomo perchè so che parli solo di lui. Tu prova invece ad immaginare la scena di un uomo che si sfoga in quel modo e sostituisci a tutti maschio e uomo, femmina e donna... e vedremmo cosa succede.

      Voglio essere chiaro. Il tuo sfogo è comprensibile e potrebbe anche far ridere, ma io ho parlato di com'è fatta la nostra società e come potrebbero reagire le donne ad uno sfogo simile.

      Grazie per esser passata, Lorella.

      Elimina
    2. vabbè mo nn esageriamo Jan,nn è che i maschietti nn deridano le donne,ammazza se nn lo fanno.
      cmq il mio era appunto ridicolizzare certi tipi di maschi e mi si stava offrendo la possibilità in un piatto d'argento ed io l'ho colta al volo ,mica ero scema x farmela scappare :)))))))))))))))
      LO

      Elimina
    3. LO, vedo che insiste con le parolacce...cos'è un altro amore a prima vista?

      Elimina
    4. Andriun.Ascolta me!
      Quello che sto x dìrti ti farà accapponare la pelle..ebbene si,te lo voglio dì...oggi ti ho pensato!!!
      No..nn li dal salumiere mentre chiedevo un etto di"salame", ma certo che nooooo,neanche quando mi era andato di traverso,ma...quando ero in attesa dal ginecologo,ora rialzati da terra che scherzavo :PP, ma dal dentista e mentre aspettavo che chiamasse il mio pargolo, prendo na rivista e che leggo?????

      Il dottor Richard Stephens afferma che le parolacce fanno bene alla salute,rendono l'individuo + sicuro di se :)))))))))

      Mo io lo so che di pantanate ce ne son tante,come quelle dei profili tipo : dimmi come dormi e ti dirò chi sei e qui io mi perdo,xchè di tutte le posizioni che ti fanno vedere io me le faccio tutte:pancia su,braccia aperte,gambe chiuse,posizione fetale,a pugni stretti..insomma proprio tutte pure quella a tortellino che lì nn c'era
      .
      Ma nonostante ciò permettimi di dirti dopo aver letto, cosa io abbia provato..mi sentivo la madonna circondata da una luce accecante che guardando fissa negli occhi, la tizia seduta a fianco a me e le svelavo "il decimo" segreto di Fatima,vabbè...la tizia si è poi allontanata.

      Si Andriun lo so ..le parolacce nn si devono dire,ma tu.....nn fai nulla che sai che sia sbagliato, mister perfezione???????
      LO

      Elimina
    5. Nulla, se IO reputo come sbagliato ovviamente. Le parolacce anche se in un UOMO le tollero di più, come le ho già spiegato, non le dico principalmente solo per una questione di coerenza.

      Quelle "pantanate" a parte l'oroscopo che vedo che ci sono anche molti uomini che li leggono(IO non ci credo minimamente se escludiamo la definizione che tali segni imprimono nel carattere del soggetto), sono fatte su misura per la donna cara LO. LO se assumeva tutte le posizioni, allora non può che significare, a rigor di logica, o che lei è una donna completa sotto tutti gli aspetti o che soffre di insonnia.

      Elimina
  27. L'Homo Paraculos sta lentamente ma inesorabilmente soppiantando l'Homo Sapiens Sapiens ( a rischio di estinzione).
    Esso ha cercato nuove forme di alimentazione, alternative rispetto a quelle delle specie animai comunemente note, ossia le palle frantumate. Il cibo è spesso condito con materiale prodotto dallo stesso esemplare, chiamato "continua autocelebrazione".
    Maschi e femmine distinguono solo per la presenza di tette o barba.
    Si presume che il cervello di questa specie fosse, originariamente, un secondo fegato deforme. L'unica religione praticata è il culto della propria personalità.
    K

    RispondiElimina
  28. ma le palle frantumate poi si riformano?la distinzione consiste tra tette e barba? e come si riproducono?
    l'homo paraculus prende il viagra, anche se nn lo ammetterà mai,mica come le donne che tette e culi rifatti nn possono nasconderli.
    Lui invece ha un'alimentazione attenta,lui vuole essere tutto muscoli e niente cervello :)
    lui si sente troppo figo e la sua religione è il suo "credo a me stesso".
    LO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sa LO, l'unica cosa che condivido di questo esemplare è la sua religione.

      Elimina
    2. Mi scusi LO, dimenticavo la domanda: Perchè ha elencato questa caratteristica come se fosse un suo difetto e non invece un pregio del suo carattere? Forse perchè è una donna e le piacerebbe vedere in lui un po' di insicurezza in modo da sentirlo più vicino al suo modo di essere?

      Elimina
  29. forse ho capito,è quando faccio riferimento alla sua religione ossia "credo a me stesso"vero?
    Si,se è a quello che alludi..si,io nn lo vedo come un pregio.
    Penso che chi è convinto di questo, menta a se stesso,xchè con noi stessi siamo sempre in lotta con le paure o le titubanze.
    Io nn dico che un uomo debba essere un eterno indeciso,che nn debba farsi valere,che nn debba affrontare una decisione con coraggio e determinazione,questo no,ma anche chi ammette le sue debolezze,un uomo che in un momento di sconforto ti dice: LO nn credo di farcela,nn ho le qualità,beh...io lo apprezzo tanto,xchè ha il coraggio di dirlo, è un uomo e quindi umano.
    L'uomo troppo sicuro mi da un senso di soffocamento,xchè questa sua sicurezza in se stesso,rende difficile la vita a chi gli sta vicino, "lui" pensa di sapere sempre tutto diventando così solo un arrogante.
    Se manifesta un pò d'insicurezza nn significa che nei momenti importanti lui nn si comporti da UOMO,anzi proprio "questa" lo renderebbe molto + dolce e gentile.
    LO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo LO, non è questione di volere o di non volere. E' questione di carattere, e il carattere non si cambia. Questo non significa che anche quel tipo d'uomo possa avere bisogno di un consiglio, o semplicemente di sfogarsi, e in qual caso quale soggetto migliore potrebbe darglielo se non una donna e ancora meglio una compagna. Quello che non funziona è il tentare di forzare questo processo, quando lui non ne sente il bisogno, e/o sente di potercela fare ugualmente. Un atteggiamento tipico della decadenza alla cui base si trova spesso l'invidia. Per la donna invece potrebbe valere il discorso contrario visto che siamo diversi e come specificato sopra sono per motivi legati alla loro biologia caratterialmente meno sicure di sè e più sensibili. Quindi ricercare nell'UOMO quell'appoggio di cui necessiterebbero, ma come più volte detto, solo per orgoglio personale, e non per motivi oggettivamente validi rifiutano, in modo da non sentirsi dipendenti/sottomesse a qualcuno.

      Elimina
  30. Si,può essere che sia una questione di carattere,ma questo nn significa che nn si possa un pò smussare,io sono convinta di si, se lui si rende conto che fa vivere male chi è al suo fianco.
    Se lui sente di potercela fare da solo, ben venga,ma pensa un pò se sentisse di farcela sempre da solo,magari xchè nn si fida,beh..io mi chiedo: come si sentirebbe la sua compagna?inutile?
    Si..quale soggetto migliore ...se nn la compagna/o, ma ...anche credere di nuovo in qualcuno mica si riesce..vabbè.
    Si è vero siamo diversi,ma..si riesce lo stesso a farcela anche da sole ma nn x nn sentirsi dipendenti o sottomesse.Se alcune si sentono così è xchè "lui" ci mette del suo o ..x altri motivi.
    LO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. LO, questo vale per la donna che per sua natura ha delle caratteristiche che si adattano proprio a fare da "cuscinetto" con la spigolosità dell'UOMO in quanto non è dotata di una propria identità, ma giustamente e tendenzialmente assume e si "plasma" su quello che lei ritiene più giusta, non per nulla si dice che la donna "è mobile". Ma l'uomo e tanto più l'UOMO e certamente più rigido nelle sue impostazioni caratteriali ed è per quello che deve puntare sempre e comunque alla compatibilità. Quindi l'aspetto caratteriale si può plasmare come dice giustamente lei, ma farlo solo per far piacere alla propria donna corrisponde a fare scelte non proprie, quindi puramente di facciata o estetiche che hanno la caratteristica di non poter essere durevoli.

      Quindi alla fine resta solo una perdita di tempo. Un errore se vuole e se nota che fanno molte coppie e forse addirittura aumentato proprio in funzione della perdita di personalità dell'uomo moderno, che spinto da una pressione sociale effeminata non indifferente, vede come unica soluzione, quello di sottostare "per amore" ai desideri/capricci della propria donna. Un effeminato insomma!

      Con questo non voglio dire che l'UOMO non può crescere assieme alla propria donna e/o smussare alcune caratteristiche del proprio carattere, ma piuttosto che qualora vi sia, questo processo, per non essere disastroso, dovrebbe essere sempre e solo limitato a quegli aspetti considerati periferici e non centrali del proprio modo di essere.

      Elimina
    2. LO, le rammento ancora una volta che la sottomissione, all'UOMO è un fatto implicito per una donna, è così e basta! Semmai è la donna che non deve drammatizzare questo concetto, come è stata abituata oggi a fare, ma imparare a vederne i lati positivi. E lo può fare solo se la donna "ama" il proprio UOMO, solo in quel caso può arrivare ad accettare anche quest'aspetto, come andrebbe fatto.

      Il problema che oggi, viene data alla donna la possibilità di cambiare idea, e questo è corretto, ma ciò che non lo è, sta nel far "pesare" tutta la responsabilità di quest'aspetto caratteriale sull'UOMO, quando la donna era perfettamente a conoscenza a cosa andava in contro.

      Pubblicità progresso! o ipocrisia al femminile a seconda dei punti di vista.

      Elimina
  31. Ma io nn ce la faccio ..
    IO NN CE LA FACCIO JANNNNNNNNNN a nn farmi prendere dal FERVORE....
    IO FERVO CAZZAROLA,MI SENTO UN FUOCO CHE MI PARTE DA DENTRO E CHE NN RIESCO A CONTROLLARE QUANDO SENTO STE ASSURDITA'!!!!!!!!!!!!!!

    Una donna AMA il suo compagno solo se è SOTTOMESSA????????????????

    Ma allora Andriun sei un caso disperato,sei proprio fuori.
    Tu Andriun hai un problema e ti dico qual'è: nn sai amare!!!!!!!!!!!!!!!!
    Tu sei un narcisista,ti ami e basta.

    Stammi a sentire Andriun e x favore concentrati xchè sei "grave",ma credo di aver capito qual'è il tuo problema:
    Tu ami molto te stesso,esisti solo tu,l'amore da parte di una donna deve essere solo x te e di riflesso x lei.Sottomettersi a te e quindi facendo stare bene solo TE,deve bastare a lei x sentirsi amata,tutto deve girare intorno alla tua persona,in poche parole è come se lei ti dicesse:
    GRAZIE PADRONE X DARMI LA POSSIBILITA' DI AMARTI!!!!!!!!!!!!!
    Avere questo onore x me, è abbastanza x sentirmi a mia volta amata.

    Ora Andriun in tutto questo, io di lati positivi nn ne vedo na mazza,ma solo NEGATIVI.
    Ma la cosa + grave sai qual'è? E' che TU sei un uomo a metà,INCOMPLETO,avrai sicurezza,autocontrollo,narcisismo a vendere,ma nn SAPRAI MAI cosa si prova ad essere amato veramente in maniera spontanea da una donna,l'amore di una donna sottomessa, CREDIMI nn sarà MAI e dico MAI sincero,xchè avrà sempre paura di sbagliare,di nn accontentarti abbastanza,di nn essere se stessa,di "perdere"se stessa,LEI ( la donna)Andriun nn esisterà come persona,nn avrà una sua VERA identità,nn ti amerà x quello che lei sente ma x come tu lo desideri...in poche parole in maniera :
    FALSA..FALSA E POI FALSA...capisci????
    DICO ..ti rendi conto in che maniera vivi l'amore????
    Questo nn è amore,nn lo è,mi devi credere,nn ti sto mentendo è vero quello che dico.
    Ascoltami spesso dici che hai un'età avanzata,ma nn è la tua età biologica ad esserlo,sei TU che sei vuoto e ti stai spegnendo,xchè vedi l'energia che ci fa vivere è avere o il pensiero di poter avere qualcuno che ti ama,ma deve essere un lui/lei e NN il tuo riflesso.

    Drammatizzare dici? Sono io a decidere come amare e se amare un uomo,senza alcuna sottomissione e x questo sapere di poter essere amata da un eventuale "lui",ma se questa libertà mi fosse impedita,neanche se ( come dice il mio amico) i pianeti si allineassero, cambierei idea...
    accettare come andrebbe fatto dici?????Mamma mia...solo a leggerlo mi da una sensazione di ...come spiegartelo...x farti capire...come se avessi una fascia stretta stretta e ancora stretta al seno che mi soffoca e nn vedo l'ora di strapparla,di quelle che ti tolgono il respiro.
    Hai ragione solo su una cosa,la responsabilità è della donna nn dell'uomo,infatti se accetta un amore (che amore nn è ) del genere, è solo sua la responsabilità.
    Andriun,fidati di me nn è tardi,puoi ancora imparare a conoscere l'amore vero,nn è una questione di età,c'è sempre una rinascita,se nn altro datti almeno la possibilità di provare..che ti costa?
    LO



    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, LO la donna dovrebbe sempre dire al proprio UOMO: "grazie di esistere" come lo stesso potrebbe fare l'UOMO ovviamente anche se per per motivi opposti ovviamente. Ma non perchè come lo sta facendo passare lei il suo amore non si può definire AMORE, ma in quanto la persona a cui rivolgere questo sentimento per lei diventa UNICA. Vede LO, oggi gli uomini sono diventati come dei rasoi bic ovvero intercambiabili, perchè non esiste quasi un elemento che li differisca tra loro. Tutti fanno i mestieri di casa, tutti che lascino che la donna decida al posto loro: già, cara LO, perchè l'altra condizione come ho già spiegato in un altro post, quella che oggi viene definita di "parità", in realtà non è altro che l'altra configurazione, dove cioè è la donna a decidere e l'uomo ad adeguarsi. In quel caso la "padrona", non si sente tale, solo perchè il suo modo di "comandare" è molto più subdolo è molto più sottile, ma di fatto sta esercitando una pressione su di lui, peggio di quella che vorrebbe criticare a me.

      Vede fare i lavori di casa, lavare la biancheria del proprio UOMO, che lei lo voglia o no, rappresenta un segno di sottomissione, perchè la donna che decide di farlo lo fa spontaneamente, senza alcuna costrizione, però nel farlo è come se donasse parte di se stessa a colui che dice di amare, ma non solo lo dice, ma in questo caso arriva proprio a dimostrarlo. Perchè "donarsi" al proprio UOMO, comporta una rinuncia di quella libertà di cui lei tanto si fregia, e che per una donna innamorata, non costituisce poi un elemento di grande importanza.

      Se invece lei mi dice, io faccio il bucato e TU riferito a me lavi i piatti, altrimenti io cioè ancora lei, rinuncio a fare il bucato, si tratta di un semplice contratto, non di amore. Quindi un bilanciamento di semplici mansioni, che in questo caso come donna, dovrebbero riguardare solo lei, ma che lei rinuncia a svolgere in quanto vorrebbe rimarcare nel non svolgerli il concetto di parità. Ora non ho mai detto che L'UOMO non possa decidere di dare una mano in casa, ma non perchè lei lo mette come precondizione, ma semplicemente perchè in quel preciso momento sente di volerlo fare. Solo in questo modo cioè un dare all'altro quello che ci si sente di dare, e in modo inaspettato/sincero, rende la persona che riceve il "regalo" un qualcosa di UNICO.

      Ecco per quello che dico che la donna è libera di cambiare idea, se si accorge che la sua sottomissione, non viene più controbilanciata da qualcosa che lui le può dare, e che non necessariamente è qualcosa o dovrebbe essere qualcosa di materiale come oggi siamo abituati a pensare. Insomma per come la vedo IO, che poi costituisce anche una prospettiva tutt'altro che fantasiosa, potrebbe essere sufficiente per lei, sentirsi importante per lui, pur rimanendo se stessa o proprio grazie a lui riuscire a dare sfogo a quelle pulsioni interiori, in modo libero, senza più paura di temere il giudizio della gente.

      Il fatto che l'UOMO come scritto sopra, sia anche un soggetto che "tende a dominare" per sua natura è un dato inconfutabile, e quello che lei mi accusa di avere, cioè un forte narcisismo, è solo in parte rappresenta la realtà, perchè tutti siamo un po' narcisi e la donna non fa eccezione in questo, anzi. Di conseguenza colui che si sente sicuro di se stesso ed in più ha una forte autostima, lo è certamente di più degli altri, ma questo non rappresenta certo un difetto, anzi, si potrebbe quasi definire una conseguenza di tipo fisiologico.

      Elimina
  32. Andriun voglio farti un regalo ma è solo un prestito,xchè è mio e del mio grande amicone speciale :)
    mentre l'ascolti chiudi gli occhi e rilassati così da robot ti trasformi in essere umano :) :) :)

    http://www.youtube.com/watch?v=4-PkAQcuZOw&list=RD4-PkAQcuZOw

    LO

    RispondiElimina
  33. LO, un regalo per me? non è che mi scoppia il computer dopo che l’ho ascoltata spero? Comunque: "qui a me questo turco, mi sa di bruciaticcio”, non so se rendo l’idea.

    Ok, non sono sicuro, ma non è successo niente, e tutto sembra funzionare come prima. Speriamo piuttosto che non sia a scoppio ritardato. Comunque adesso che l’ho ascoltata, devo dire che è una canzone molto commovente, le parole sembrano volermi comunicare che lei in ciò che mi scrive non vuole danneggiarmi, ma aiutarmi. LO, la sua spontaneità, la rende tanto speciale, quanto così dolcemente vulnerabile. Non ho mai creduto che lei volesse il mio male. Lei ha ragione a dire che sono un narcisista, perché è così. Amo prendermi cura delle persone che amo e nel farlo pongo delle condizioni. Non pretendo che tali condizioni vengano rispettate, ma se si decide di farlo allora, chi decide in tal senso, riesce anche a superare “la corteccia” che ho costruito nel tempo e che mi ha reso invulnerabile al “mondo esterno”. Dedicarsi troppo agli altri è solo una perdita di energie, considerato che non sono una donna. Quindi dal momento che trovo logico ottimizzare le mie capacità/risorse che non sono nè eccezionali nè infinite, preferisco ridurre “la rosa” di soggetti a cui dedicarmi, così da garantire loro il meglio di me stesso. Però essendo IO UOMO, non posso esimermi dall’esercitare quell’aspetto dominante che sento provenire dal mio modo di essere. Non pretendo che chi sta con me, non abbia una propria autonomia, dei propri interessi, ma che questa autonomia venga preventivamente concordata e decisa da me nei modi e nei tempi, questo sì. Per questo credo nella compatibilità di una coppia, prima ancora che sia possibile che nasca il loro amore. LO, ci pensi bene quante patologie abbiamo accumulato nella nostra vita. La vita è troppo complessa, perché un individuo possa essere completamente privo di difetti. I difetti poi sono quell’elemento che ci distingue, non tanto i pregi. Quando si litiga, con il nostro partner sono i difetti che vengono messi in evidenza e tanto più essi lo erano anche all’inizio del rapporto, tanto più essi saranno difficili da superare, nonostante il tempo e nonostante la buona volontà di volerlo fare. L’illusione di non vederli o peggio di non volerli vedere per “amore”, come succede all’inizio del rapporto in molte coppie, non serve a nulla, e posticipano solo la fine di un rapporto non lo evitano. Allora dico e chiedo, perché invece di analizzarci continuamente, non cerchiamo di vivere la nostra esistenza, con colui che può apprezzare i nostri difetti, invece che tentare di cambiarli? Non sarebbe più logico? Tanto come dice lei la vita è breve, viverla in felicità sarebbe certamente meglio che spendere i soldi in psicoterapie credo. Non dico che non ci si possa migliorare, nessuno è perfetto( nemmeno IO lo sono, anche se lei per un certo verso, mi crede così, solo perché manifesto sicurezza in ciò che scrivo e sono dotato di una forte autodisciplina), solo che come le dicevo il miglioramento non può che riguardare aspetti marginali del nostro essere, pena l’andare contro sè stessi.

    RispondiElimina
  34. Andriun scusa se ti disturbiamo,ma io ed il mio amico parlavamo dell'uomo e la donna se sono simili nei sentimenti,lui mi chiede se secondo me, soffrite di + o di - di noi donne ed io rispondo uguale,ma nn volete farlo vedere. Che ne pensi tu?
    LO

    RispondiElimina

NOTA IMPORTANTE:
Firmarsi è segno di educazione!